“La Biblioteca Fantastica” Fabbri: il piano dell’opera e la mia collezione personale

"La Biblioteca Fantastica" Fabbri: il piano dell'opera e la mia collezione personale

La Biblioteca Fantastica Vol.9 (copertina violetto)

"La Biblioteca Fantastica" Fabbri: il piano dell'opera e la mia collezione personale

"La Biblioteca Fantastica" Fabbri: il piano dell'opera e la mia collezione personale

 

Elenco Fiabe contenute nel volume 9:

La piccola fiammiferaia (H.C. Andersen)
Il compagno di viaggio (H.C. Andersen)
Cigno, appiccica! (L. Bechstein)
Il giardino di Wiosna (leggenda polacca)
Il principe Ivan e l’uccello di fuoco (fiaba russa)
Vassilissa la bella (fiaba russa)
Harald di Trondheim (leggenda norvegese)
Il clan degli orsi (fiaba eschimese)
L’incantesimo del ragazzo scarlatto (leggenda irlandese)
Favole (J. de La Fontaine)
La cerva nel bosco (Madame d’Aulnay)
L’uccello azzurro (Madame d’Aulnay)
Lo scialle (leggenda spagnola)
Belle… ma bugiarde (leggenda spagnola)

RELATED POSTS

11 Comments on ““La Biblioteca Fantastica” Fabbri: il piano dell’opera e la mia collezione personale”

  1. A proposito Mallory….vedo che due dei tuoi libri riportano il numero del volume!!! che bello!! i miei ne sono tutti sprovvisti. Si tratta forse di un’edizione successiva?

    1. Sulla base di quello che ho potuto ricostruire io “a tentoni” (dato che come sai non è possibile trovare una cronologia ufficiale) solo nella ristampa del 1983 vennero pubblicati dei volumi con il numero sul dorsetto. Invece nè nelle prime edizioni (1979) nè nelle ristampe del 1982 e neppure del 1985 venne adottato questo criterio. Se devo essere sincera, io li avrei preferiti senza ^^’ ma per adesso la mia è una collezione “mista” e non “pura” (non tutti i volumi sono della prima edizione purtroppo)

      Mi chiedevo: non è che ti andrebbe di mandarmi qualche foto della tua collezione (dato che ne hai una perfettamente completa) così le allego all’articolo? Magari anche ad altri farebbe piacere vederle. Se ti va e quando hai tempo, scrivi a: info [at] hanahaki.com Grazie!!

  2. Cara Mallory, erano anno che cercavo uj libro della mia infanzia a cui tenevo moltissimo e che purtroppo e’ andato perso.
    Non ricordavo titolo ne’ altro, sono che i disegni erano stupendi e ovviamente la mia storia preferita… che nessuno conosceva.
    Insomma stavo per desistere nella ricerca quando mi sono ricordata il colore blu (il libro mi era arrivato di seconda mano dalle cuginette, sprovvisto di sovracopertina) e l’editore e mi sono imbattuta in questo tuo blog.
    Quale meraviglia nell’apprendere tutte queste informazioni 🙂
    Ti ringrazio infinitamente!

    1. Ciao Tamara,
      mi rende felicissima sapere di esserti stata d’aiuto!
      Ho però la curiosità di sapere quale fosse precisamente la tua favola preferita 🙂

      1. Ciao Mallory!
        Pensavo di averti risposto ma credo che il messaggio non sia andato a buon fine.
        La mia storia preferita era “Il palazzo del Principe Drago”, e grazie a te sono riuscita a ricordarne il titolo.
        Mi affascinava tantissimo l’ambientazione orientale e i disegno erano meravigliosi.
        Ricordo ancora il protagonista immortalato mentre danzava sulle barche drago e i ragazzi alghe.

  3. Ciao, condivido la tua passione, ci ho messo quasi 25 anni a mettere le mani su questa collana!!!
    Confermo che ti manca il volume rosso chiaro con la mela.
    Io adesso li possiedo tutti e 12 ma ho fatto molta fatica a capire il piano dell’opera. Era chiaro che fossero 12 volumi ma in ebay ho trovato versioni diverse. Alcuni volumi sono stati infatti ripubblicati in un secondo momento ma con un numero inferiore di storie, tanto da farmi supporre per lungo tempo che ci fosse un tredicesimo volume (mentre era uno dei 12 in versione ridotta).
    Per avere la collezione davvero completa io mi sono comprata anche tutte le 60 Fiabe Sonore della Fabbri. Ricordiamoci infatti che la Biblioteca Fantastica è nata come raccolta in volumi delle Fiabe Sonore, che erano uscite parecchi anni prima.

    1. Ciao Paola!! Che bello sapere che ci sono altre ex-bambine innamorate di questi libri!
      Io con le fiabe sonore ci sono letteralmente cresciuta. Sono figlia unica e ogni volta che ero costretta in casa dal maltempo o dall’influenza consumavo i 45 giri della Fabbri!
      Alcuni fascicoli li ho ancora, ben conservati. Non tutti però sono sopravvissuti al passaggio dei miei numerosi cuginetti. Devi sapere, infatti, che le mie Fiabe Sonore risedevano a casa di mia nonna (me le comprava lei) e sono rimaste a disposizione di tutti i miei cugini (che le hanno ahimè un po’ maltrattate) fino a che non me le sono “rubate” e portate a casa.
      Inutile dire che, in tempi recenti ho acquistato le ristampe con cd ma, come saprai, non sono esattamente la stessa cosa: formato più piccolo, stampa molto più brutta… e poi che emozione era girare il 45° dentro al mangiadischi!
      Quali erano le tue Fiabe Sonore preferite?
      Io adoravo “L’Uccello d’oro” e “La principessa incantata” (non so dirti perchè ma sono sempre stata una fan di Elmerico, il fratello cattivo ^_^’ )
      E le canzoni? Che meraviglia! Il coro finale del “Gatto con gli stivali”, la confessione della “Piccola Guardiana d’oche”, la filastrocca di “Cigno appiccica” e la presentazione del “Pifferaio Magico” erano le mie preferite in assoluto.
      Che lavoro di qualità che fece la Fabbri in passato! Una cura che vorrei mettessero anche oggi nei prodotti per le nuove generazioni.
      Un abbraccio!

      1. Ciao!! io non ne avevo tante purtroppo, solo Barbablù (“Che mi importa se è un po’ bru-u-tto, egli è certo un gran signo-o-re!!”) e due numeri delle uscite a puntate, ovvero Pinocchio e Cenerentola, che come sai la Fabbri ha deciso, purtroppo, di non ristampare, proprio perchè troppo lunghe. Non so di preciso di quante uscite fossero formate, ma la storia di Cenerentola nel volume rosa della Biblioteca Fantastica è davvero lunghissima, quindi posso immaginare che fossero almeno 15-20 fascicoli. Avevo la prima puntata e la adoravo. Le canzoncine erano troppo buffe! mia cugina aveva invece la “Piccola Guardiana d’Oche” (che bella ma che triste!!). Ti dò ragione anche sulle ristampe…non ne vado pazza, troppo “patinate” e luccicose. Ma almeno hanno dato modo alle persone di poter usufruire nuovamente di una serie di fiabe che sarebbero cadute nel dimenticatoio.
        Non ne possedevo molte anche perchè mio papà decise di comprarmi un’altra collezione che tengo come un tesoro (e vale come un tesoro!!) ovvero “I raccontastorie”, altrettanto straordinari.

        Ma tornando alla BF hai ragione: fu un lavoro di qualità unico con disegnatori eccezionali. Da piccola andavo in biblioteca e prendevo 4 volumi della Biblioteca Fantastica per volta. Letti innumerevoli volte. E quanto mi sono mangiata le mani quando il bibliotecario decise di metterle in magazzino perchè (testuali parole) “non le vuole più leggere nessuno”. La mia collezione l’ho in seguito recuperata proprio da una biblioteca che aveva deciso di scartarla (ma come si fa?).
        In passato, prima di riuscire a recuperarla, ho più volte contattato la casa editrice e alcuni librai specializzati in antiquariato, ma la risposta era sempre la stessa. La Biblioteca Fantastica venne acquistata principalmente dalle biblioteche, era troppo costosa (20.000 L a inizio anni ’80 era una cifra considerevole), e i fondi di magazzino vennero tutti mandati al macero.
        Un abbraccione anche a te!

  4. Manca il libro con il disegno della mela mangiucchiata(biancaneve)è rosso-arancione,ve ne sono 2 versioni una con più favole e una non so perchè con meno : )

    1. Grazie anna! Hai ragione, recentemente ne ho visto una foto in rete, per la prima volta. Mi sembra che sia il più difficile da trovare. Non l’ho MAI visto in vendita. Se conosci qualcuno che ce l’ha e che lo venderebbe, fammi un fischio! ^^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.